Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cerca

GRANDE SPETTACOLO E SUCCESSO A MIRANO PER LA NOTTURNA RISERVATA ALLE CATEGORIE GIOVANILI. IL PROGRAMMA, DEDICATO AL RICORDO DI LORENZO BEVILACQUA, ATTILIO BENFATTO E LAURO ANDREELLA, PREVEDEVA GARE AD ELIMINAZIONE E A PUNTI

Mirano (Venezia)

Successo di pubblico e di partecipazione l'altra sera a Mirano, in provincia di Venezia, in occasione della Notturna (tra le più antiche del Veneto) riservata alle categorie giovanili. La competizione, contraddistinta dalla partecipazione di 300 concorrenti, è stata tipo pista ed i concorrenti dopo essersi misurati nella gara ad eliminazione hanno dato vita a quella a punti.

  L'appuntamento di quest'anno è stato dedicato alla Memoria di tre dirigenti che hanno contribuito alla crescita dell'Unione Ciclistica Mirano, diretta da Paolo Bustreo che si appresta a festeggiare i 50 anni, ovvero Lorenzo Bevilacqua, Attilio Benfatto e Lauro Andreella. A farla da padroni sono stati i corridori dei club trevigiani e veneziani che hanno conquistato vittorie a testa. I primi grazie a Marco Vettorel, Fabio Vidotto e Thomas Tottolo. A tenere testa agli avversari gli alfieri di casa che hanno dato battaglia dal primo all'ultimo km. Tra loro i promettenti Sebastiano Carraro (Mirano) che ha fatto sue sia l'eliminazione che la corsa a punti e Alessio Delle Vedove. Quest'ultimo ha superato, dopo uno sprint tiratissimo il trevigiano Risato e il compagno di squadra Manuel Cabrelle.

  A premiare i protagonisti l'assessore allo Sport del Comune di Mirano, Christian Zara, il mastro vetraio Gabriele Urban ed i congiunti di Lorenzo Bevilacqua (il papà e consigliere benemerito Italo), Attilio Benfatto (la moglie Francesca e il figlio Raoul dell'ex professionista) e Lauro Andreella (la moglie Morena) che avevano dato il via alle gare dove erano in palio le Medaglie d'Oro alla Memoria. Ad assistere alla manifestazione i presidenti della Federciclismo del Veneto e di Venezia, Igino Michieletto e Gianpietro Bonato e anche l'ex Raffaele Carlesso.

Francesco Coppola

photo@coppola

 

  ALLIEVI - Eliminazione: 1. Marco Vettorel (Bosco di Orsago); 2. Fabio Vidotto (Industrial Forniture Moro); 3. Matteo Zorzi (Giorgione Aliseo Group); 4. Luca Bettini (Industrial Forniture Moro); 5. Mattia D'Este (Libertas Scorzè); 6. Nicola Battistello (Velo Junior Nove).

  Corsa a Punti: 1. Fabio Vidotto (Industrial Forniture Moro); 2. Marco Vettorel (Bosco di Orsago); 3. Matteo Zorzi (Giorgione Aliseo Group); 4. Paolo Semenzato (Libertas Scorzé); 5. Nicola Chiarentin (Mirano);6. Riccardo Esposito (Libertas Scorzé).

  ESORDIENTI 2° ANNO - Eliminazione: 1. Sebastiano Carraro (Mirano); 2. Daniel Polato (Nuvolera); 3. Matteo Menegaldo (Bosco di Orsago); 4. Andrea Zampieri (Mirano); 5. Edoardo Tagliapietra (Libertas Scorzè); 6. Jordi Sandrin (Bosco di Orsago).

  Esordienti 1.: 1. Alessio Delle Vedove (Mirano); 2. Riccardo Risato (industrial Forniture Moro); 3. Manuel Cabrelle (Mirano); 4. Vincenzo Manco (Cicli Bonin Zanon); 5. Davide Padoan (Bosco di Orsago); 6. Filippo Mason (Giorgione Aliseo Group).

  Corsa a Punti 1. e 2.: 1. Sebastiano Carraro (Mirano); 2. Thomas Dal Bò (Sacilese Euro 90); 3. Filippo Mason (Giorgione Aliseo Group); 4. Daniel Polato (Nuvolera); 5. Jordi Sandrin (Bosco di Orsago); 6. Stefano Benedet (id).

  G6: 1. Leonardo Lunardon (Velo Junior Nove); 2. Damiano Risato (Industrial Forniture Moro); 3. Alessandro Gobbo (id); 4. Marco De Rossi (id); 5. Andrea Scarso (Cicli Leandro Faggin); 6. Thomas Fiori (Robegano).

  G5: 1. Thomas Tottolo (Industrial Forniture Moro); 2. Eros Sporzon (Mirano); 3. Alessandro Franceschi (Libertas Scorzé); 4. Federico Vettore (Noventana); 5. Luca Francescon (Rubano).

  G4: 1. Filippo Sabbadin (Cicli Leandro Faggin); 2. Lorenzo Borella (id); 3. Enea Gjini (Industrial Forniture Moro); 4. Cristian Tasso (Martellago); 5. Giovanni Lascatti Busato (Maerne-Olmo).

 

FacebookTwitter