Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cerca

IL TEAM BAHRAIN MERIDA IN VISITA ALLO STABILIMENTO DELLA "LATTERIA SOLIGO" DI FARRA

Farra di Soligo (Treviso)

Visita speciale nei giorni scorsi in casa della Latteria Soligo che ha ospitato nel proprio stabilimento a Farra di Soligo, in provincia di Treviso, una rappresentanza degli atleti del Bahrain Merida Pro Cycling Team, la squadra del World Tour capitanata da Vincenzo Nibali. Impegnati in un training camp svoltosi in questi giorni sulle colline della Marca (assente giustificato lo Squalo di Messina Nibali, recente vincitore del Giro di Lombardia), Franco Pellizotti, Sonny Colbrelli e il neo-acquisto Mark Padun, accompagnati dal mitico tecnico e preparatore di tanti campioni, Paolo Slongo e dal team manager Alex Carera, hanno colto l’occasione per fare tappa nella sede principale della cooperativa trevigiana e conoscere di persona il metodo di lavorazione di alcuni prodotti che sono parte integrante della loro dieta.

  Latteria Soligo, cooperativa con oltre 200 soci produttori tra Veneto e Friuli Venezia Giulia tra le più antiche imprese del settore lattiero-caseario italiano con una storia lunga più di 130 anni, è infatti official food supplier del Team Bahrain Merida e solo in occasione dell’ultimo Giro d’Italia, ha fornito a Nibali e compagni circa 75 litri di latte, 291 chilogrammi di formaggi (i DOP del Veneto come Casatella Trevigiana e poi 50 kg di Grana Padano, un quintale e mezzo di mozzarelle STG), 228 litri di drink Vivilat (un drink probiotico nato dall’esperienza di affiancamento Soligo nelle gare sportive), ma anche 58 litri di Fratino (il brik della tradizionale merenda latte e cioccolato che ha fatto la storia aziendale). In tutto quasi 800 kg di latte e derivati in 23 giorni di competizione. Un affiancamento, proseguito al Tour e alla Vuelta, che sarà confermato anche nella prossima stagione, fortemente richiesto dallo staff del Team.

  "L’alimentazione è un aspetto fondamentale della vita di qualsiasi atleta - ha affermato Paolo Slongo - . Per questo continuiamo ad affidarci ad un partner come Latteria Soligo, che ci garantisce prodotti di altissima qualità e sicurezza alimentare e che, oltretutto, ci fornisce in occasione delle gare un furgone per la conservazione degli alimenti, grazie al quale possiamo approvvigionare i nostri atleti. Latteria Soligo, infine, rappresenta uno dei nostri punti fermi nella scelta di standardizzare la dieta dei nostri corridori, che in qualsiasi parte del mondo gareggino, possono contare su prodotti che conosciamo e di cui apprezziamo le proprietà nutrizionali”.

  Una collaborazione nata anche in virtù del forte radicamento locale del Team, creato nel 2016 dallo sceicco Nasser bin Hamad Al Khalifa, che conta tra le sue fila un trevigiano, proprio Paolo Slongo e il 39enne Franco Pellizotti (definito il delfino di Bibione) residente da diversi anni a Mareno di Piave. Latteria Soligo non è nuova al mondo delle due ruote e negli ultimi dieci anni ha fornito i suoi prodotti a campioni del calibro di Peter Sagan, Alberto Contador, Vincenzo Nibali, e a grandi team internazionali come Liquigas, Cannondale e Tinkoff Saxo.

  "Siamo al fianco di questo mondo perché il ciclismo è un settore vicinissimo alla gente del Nordest, ma anche perché siamo convinti che la dieta possa rappresentare la scelta vincente per migliorare le prestazioni sportive - ha affermato il presidente di Latteria Soligo, Lorenzo Brugnera - come dimostrano anni di studi scientifici e di affiancamento ai team del ciclismo professionistico. Nonostante gli attacchi mediatici e le mode Veg, le proteine animali restano indispensabili nella dieta degli atleti, per il loro recupero psicofisico e il mantenimento della massa muscolare, specie in eventi dal grande sforzo come le corse a tappe".

F.C.

 

NELLE FOTO:

- La squadra segue una fase di lavorazione della Mozzarella STG

 

[loadposition 69}